Quando: 
30 Aprile 2022
Dove: 
Via Guglielmo Marconi, 12
Descrizione: 

Treni, aerei e bus

Prorogato dell'obbligo di mascherina Ffp2 su mezzi di trasporto, sia a breve che a lunga percorrenza. Quindi, treni, aerei ma anche autobus.

Cinema, teatri, palazzetti

Sarà ancora richiesta la mascherine Ffp2 nei cinema, nei teatri e nei palazzetti dello sport.

Stadio 

Niente mascherina obbligatoria per assistere a una partita allo stadio. Resta invece l'obbligo per gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso.

Al lavoro e in ufficio

In tutti i luoghi di lavoro (pubblici o privati) che non siano strutture sanitarie, socio sanitarie e socio assistenziali (rsa incluse), l'utilizzo della mascherina non sarà più obbligatorio, ma fortemente raccomandato. Per alcune tipologie di lavoratori la mascherine continuerà ad essere obbligatoria: si parla dei medici e del personale sanitario di ospedali e Rsa e per gli insegnanti e il personale della scuola in generale. 

Ospedali e Rsa

La mascherina negli ospedali e nelle Rsa non è mai stata in discussione: continuerà ad essere obbligatoria la Ffp2 in tutte le strutture sanitarie, pubbliche e private, Rsa incluse.  

Scuola 

La proroga dell'utilizzo delle mascherine, chirurgica o di maggiore efficacia protettiva (Ffp2), è stata invece già prevista per la scuola fino alla conclusione dell'anno scolastico 2021-2022. Fanno eccezione i bambini fino a 6 anni di età e i soggetti con patologie incompatibili con l'uso di tali dispositivi di protezione. Restano le regole attuali: l'obbligo è valido dai 6 anni in su e si può preferire la mascherina chirurgica a quella Ffp2, salvo situazione di quarantena in cui si deve continuare a usare il dispositivo con filtro Ffp2.  

Negozi

Si va verso lo stop dell'obbligo: nei negozi si potrà entrare senza mascherina, anche se il governo - trattandosi di luoghi al chiuso «pubblici» o «aperti al pubblico» - ne raccomanda l'uso.

Mascherine obbligatorie per quanto?

Le nuove regole riguardanti le mascherine al chiuso scatteranno dal 1 maggio fino al 15 giugno.

Fine dell'obbligo di Green pass. Il certificato verde - sia rafforzato che base - non scomparirà ma non sarà più richiesto dall'1 maggio. Le eccezioni alla nuova regola sono gli ospedali, le strutture sanitarie e le Rsa, dove sarà ancora obbligatorio per i dipendenti il Super Green Pass fino al 31 maggio 2022. Pena la sospensione dal lavoro. L'obbligo resta anche per i visitatori